0
My Cart - 0 items
  • No products in the cart.

Blog

Come usare la pasta di zucchero

Come usare la pasta di zucchero

COME USARE LA PASTA DI ZUCCHERO

Prendete la torta che volete utilizzare, noi abbiamo preparato la Mud cake perché questa base si presta bene per essere ricoperta con la carta di zucchero, se volete potete preparare anche un Pan di Spagna.

Con un pennello spennellate tutta la superficie e i lati della torta con della confettura di albicocche o pesche 1, questo servirà da “collante” per far aderire perfettamente la pasta di zucchero alla torta.

Per facilitare le operazioni vi consigliamo di posizionare la torta su un piatto girevole se l’avete.

Spolverizzate con lo zucchero a velo un piano di lavoro e stendete il panetto di pasta da zucchero a temperatura ambiente utilizzando un mattarello per pasta di zucchero freddo su una superficie anch’essa fredda e liscia 2.

Per questa operazione la spianatoia non è adatta perché la pasta di zucchero non risulterebbe perfettamente liscia. Potete utilizzare un foglio di silicone o semplicemente della carta forno.

Stendete la pdz della dimensione necessaria e dello spessore desiderato, vi consigliamo non più sottile di 4mm, quindi arrotolate la pdz sul mattarello 3

 

pasta di zucchero

e adagiate la pasta di zucchero stesa sulla torta 4. Fate una leggera pressione con le mani per sistemare la pdz sulla torta, quindi con un’apposita spatola per pdz fate sì che la pdz aderisca perfettamente e che non si formino grinze o increspature, usate la spatola per pdz facendo una leggera pressione 5 sia sulla superficie della torta 6

e sui lati 7 quindi con un coltellino tagliate la pasta di zucchero in eccesso sui bordi della torta 8, tenendo la lama del coltello ben accostata alla base, quindi rifinite la copertura ripassando la spatola 9.

come usare la pasta di zucchero

Per finire la vostra torta, potete fare delle decorazioni alla base della torta. Modellate a mo’ di salsicciotto la pasta di zucchero rimanente in modo da creare due cordoncini e intrecciateli tra loro (10-11), per questo basterà arrotolare su loro stessi i cordoncini.

Ecco la vostra torta è perfettamente ricoperta con la pasta da zucchero ed è pronta per essere ulteriormente decorata, oppure per essere mangiata!

CONSERVAZIONE DELLA PASTA DI ZUCCHERO

Una torta ricoperta con la pasta di zucchero può essere conservata per 2-3 giorni, protetta con una campana di vetro, non in frigorifero.

CONSIGLI PASTA DI ZUCCHERO

Per non far seccare la pdz è consigliabile avvolgerla prima nella pellicola, poi ben chiusa in un sacchetto di plastica, non in frigorifero, ma in un luogo fresco e asciutto.

Per colorare la pdz è meglio utilizzare il colorante in gel o in polvere, se volete ottenere dei colori più decisi. Altrimenti meglio usare i coloranti liquidi.

Se volete ottenere una copertura bianca potete utilizzare il colorante bianco ed è meglio non utilizzare creme scure perché la pdz, assorbendo un po’ di colore, non resterà candida.

Se non volete usare la marmellata potete utilizzare la crema al burro o una ganache.

Sia che si tratti di una pasta fatta in casa che di una confezionata, ricordate che la temperatura ambientale influenza fortemente la sua consistenza e la sua lavorabilità, anche perchè si conserva in dispensa e non in frigo: in estate potrebbe quindi risultare addirittura appiccicosa, in inverno dura e prona a sgretolarsi.

La soluzione ad entrambi i problemi è insistere e usare “l’olio di gomito” per riportarla alla consistenza ottimale (solo nel primo caso si può aggiungere poco zucchero a velo, e solo nel secondo, per accorciare i tempi, passarla pochi secondi al microonde).

La PDZ si lavora quindi finchè non è morbida con le mani unte di burro su una superficie cosparsa di zucchero a velo o amido di mais, nel caso si voglia usare su una dummy (ovvero una torta finta in polistirolo): lo zucchero è ovviamente più gentile con la nostra digestione, ma tende ad alterare le proporzioni della composizione della pasta che già lo contiene in larga parte; l’amido è di maggiore aiuto nella fase di stesura perché non viene assorbito dalla pasta, ma è da evitare con torte vere essendo un alimento che verrebbe poi ingerito crudo.

Leave a comment

Related Posts

Enter your keyword